La meditazione nella vita quotidiana, il Samu.

Come portare la pratica della meditazione nella vita quotidiana.

Ogni venerdì mattina dopo zazen wake up del mattino .

Il samu si svolge dalle 9.00 alle 12.30, il tempo da dedicare alla pratica di samu è di minimo un’ora

Il Samu (作 務) più semplicemente possiamo dire che definisce le mansioni svolte negli spazi interni o esterni del luogo di pratica, da parte dei praticanti monaci o laici che siano senza alcuna differenza.

Esso, invece, è l’espressione della meditazione zazen attraverso il lavoro quotidiano.

Senza il Samu, la pratica Zen sarebbe completamente avulsa dalla vita di tutti i giorni. Al contrario, esso invece rappresenta il vero e proprio collegamento tra i due.

E’ lo spirito di zazen in tutte le azioni della vita quotidiana: servire gli altri, preparare il cibo, pulire, coltivare l’orto ecc.

Pulire le foglie della mente, significa metterci la massima attenzione, nel più assoluto silenzio. Nulla cambia rispetto alla pratica seduta.

Fare attenzione ai più piccoli dettagli, la ragnatela nell’angolo, quanto i vetri da lucidare, spazzare gli spazi esterni, o manutenere le aiuole. Più cura e attenzione mettiamo in queste cose, più ne metteremo nella nostra quotidianità e nella pratica seduta.

È per questo motivo che ogni venerdi’ di pratica, dopo la meditazione seduta e la recitazione dei Sutra, tutti siamo coinvolti nel Samu.

L’energia collettiva di tutti i praticanti in questa pratica, ha fatto in modo che siano potuti sorgere Templi e Monasteri Zen di tutto il mondo. Così è anche per il tempio Zen OraZen di Padova

Ti aspettiamo  per provare questa stupenda forma di meditazione, tramandata dal Buddha stesso ai suoi discepoli oltre 2500 anni fa

per partecipare: info@orazen.it

3470671695